I principi attivi dello zafferano

Il fiore del Crocus sativo

Il fiore del Crocus sativo

I principi attivi dello zafferano sono tre: picocrocina, crocina e lo safranale.

Crocina e crocetina sono responsabili dell’attivita’ colorante di questa spezia.

Responsabile dell’odore caratteristico dello zafferano è invece il safranale, componente principale dell’olio essenziale, mentre il sapore amaro è dovuto alla presenza di picrocrocina, forma gliconica del safranale.
Nella spezia sono però presenti anche altri elementi chimici tra cui, alcaloidi, saponine e fitosteroli. Si ritrovano inoltre zuccheri, minerali, vitamine del gruppo B, in particolare vitamina Bl e B2, nonché composti volatili come a e 13-pinene ed eucaliptolo.

Il safranale si forma durante l’essiccazione e la conservazione del prodotto e contribuisce alla qualita’ dell’aroma.

Ai carotenoidi contenuti nello zafferano si devono i seguenti benefici:

  •     protezione delle cellule contro i danni delle ossidazioni
  •     incremento delle resistenze immunitarie
  •     azione come precursori della vitamina A
  •     antitumorali

La vitamina B1 ha le seguenti caratteristiche benefiche:

  •     antiossidante
  •     necessaria per la crescita

La vitamina B2  invece :

  •     favorisce lo scambio dell’ ossigeno nelle cellule
  •     necessaria per il metabolismo dei grassi, delle proteine e dei carboidrati

Mentre gli aromi naturali favoriscono l’attivazione del metabolismo e contribuiscono al miglioramento della digestione

Fiori di Crocus Sativo

Fiori di Crocus Sativo

 

 

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>